MIGRAZIONI GLOBALI

Slider

Il progetto Get up and goals! e le risorse didattiche per trattare il tema delle migrazioni

Il progetto Get up and goals! ha prodotto tre strumenti concreti in 12 lingue per affrontare nell’insegnamento quotidianole migrazioni ed altri grandi temi globali: un manuale di geo-storia mondiale, una serie di unità di apprendimento e un set di strumenti di valutazione e autovalutazione degli apprendimenti.

Il manuale di geo-storia globale, in ogni capitolo, illustra la connessione fra i mutamenti naturali/climatici, sociali, economici e politici generali e i fenomeni migratori del periodo storico analizzato. In questo modo gli studenti sono stimolati a considerare l’interconnessione del fenomeno con la storia del genere umano.

Le Unità di Apprendimento (UdA) sulle disuguaglianze internazionali sono state costruite sulla base di due principi:

  • Da un punto di vista contenutistico rendono leggibile la complessità del tema migratorio, scomponendola in dati, cause, effetti, ognuno dei quali è sistematizzato in una o più fasi di studio. Le UdA hanno una struttura modulare, che consente all’insegnante di utilizzare solo alcune delle fasi di apprendimento – e quindi gli argomenti e i contenuti – da sperimentare con la propria classe, senza perdere la globalità dell’approccio al tema.
  • Da un punto di vista didattico le UdA propongono un percorso (progressivo) che parte dalla conoscenza spontanea/ingenua degli studenti per giungere ad una conoscenza esperta. Il passaggio avviene attraverso un apprendimento interattivo: in ciascuna fase l’insegnante propone contenuti scientifici attraverso modalità di ricerca, approfondimento, protagonismo degli studenti. La fase finale (detta della “meta-cognizione”) conclude le Unità di apprendimento (permettendo un rafforzamento dell’esperienza svolta e una presa di coscienza del significato del percorso), ripercorrendo l’itinerario didattico: sintetizzando le conoscenze acquisite; prendendo coscienza di quanto appreso e del processo di comprensione.

Gli strumenti di valutazione e autovalutazione. Le Unità di apprendimento e gli strumenti di valutazione e autovalutazione (in inglese (Self-Assessment Tools SATs) sono stati costruiti a partire da un corpo comune di contenuti e di risultati di apprendimento attesi. La selezione di grandi idee e contenuti d’apprendimento significativi del tema, che i futuri cittadini globali non possono non sapere alla fine della scuola, rappresenta il primo passo di supporto agli insegnanti.
I SATs permettono di misurare e documentare i progressi degli studenti sia rispetto alle conoscenze del tema, sia rispetto alle capacità di cittadinanza globale apprese. La verifica avviene attraverso la somministrazione di questionari di rilevazione delle conoscenze e delle opinioni dei ragazzi all’inizio e alla fine del percorso educativo. Il confronto tra i dati emersi consente di valutare l’impatto dell’esperienza didattica e della proposta formativa.

Ultima modifica il Lunedì, 18 Marzo 2019 17:25