Notizie

Slider

Dieci temi che segneranno l'agenda globale nel 2020

Il Centro Studi per gli Affari Internazionali di Barcellona (CIDOB) ed il Centro per l’Economia Globale e la Geopolitica dell’Istituto Accademico Esade (EsadeGeo) stilano ogni anno un documento che raccoglie i temi che segneranno l'agenda internazionale e gli effetti di diversi gruppi sulle alle tendenze globali che si manifesteranno nell’anno avvenire. 

Secondo lo studio di quest’anno, il 2020 sarà caratterizzato da un generale disorientamento dovuto alla mancanza di referenti sociali e alle critiche alle istituzioni, accusate di non saper incanalare le frustrazioni sociali in un mondo sempre più diseguale e non sincronizzato con il boom tecnologico.

Le tendenze internazionali riportate dallo studio riguardano nel concreto tre aspetti: il disorientamento causato dalle critiche alle istituzioni; le disuguaglianze economiche, generazionali e territoriali e lo sfasamento causato da società che avanzano a ritmi diversi.

A partire da questi tre assi, sono stati fissati dieci temi che segneranno l'agenda globale del 2020, tra cui le proteste dei cittadini, la politicizzazione della questione climatica, l'economia “senza nord” o la tecnologia come nuova frontiera del potere.

I dieci temi che segneranno l'agenda globale sono:

  • Proteste e risposte. Reazioni di segno opposto allo scoppio del conflitto politico e sociale.
  • La politicizzazione del clima. Il populismo di destra cercherà di sfruttare la paura dei perdenti nella lotta ai cambiamenti climatici.
  • L'ONU ha 75 anni. Pensionamento o reinvenzione. Anniversario in piena discussione sul multilateralismo.
  • Un'economia senza nord. Presenza di più voci eterodosse e pressioni sulla tassazione digitale.
  • La tecnologia come nuova frontiera del potere. Ci saranno tensioni tra paesi, tra stati e corporazioni e tra attivisti digitali e forze repressive.
  • Cina. Costretta a scegliere? Il potenziamento della Cina divide, crea nuove dipendenze in America Latina e accentua la concorrenza tra i paesi dell'UE.
  • Elezioni negli Stati Uniti. Trump utilizzerà l'agenda straniera per consolidare un'immagine di forte leadership e garantirsi appoggio esterno.
  • Un'Europa geopolitica: qualcosa di più di un motto? La nuova Commissione avrà bisogno di risorse e alleati per proiettarsi sul mondo come potere regolatore.
  • Afro-ottimismo e afro-realismo. L'Africa creerà una competizione geopolitica globale.
  • Mediterraneo. Cooperazione e conflitto. 25° anniversario del Partenariato euromediterraneo (noto anche come Processo di Barcellona) in un contesto ostile.

 Questo articolo, a cura di Get Up and Goals! Spagna, si può leggere anche in originale a questo link: Diez temas que marcarán la agenda global en 2020

 

  • Partecipa anche tu!

    Ti piacerebbe partecipare ad uno dei prossimi corsi di Get Up and Goals!?

    Seguici su Facebook, iscriviti alla Newsletter, entra in contatto con noi e partecipa al movimento per l’Educazione alla Cittadinanza Globale e il raggiungimento dei 17 SDGs!

    NEWSLETTER

    Accetto la vostra Privacy policy

Ultima modifica il Martedì, 11 Febbraio 2020 17:41