TRAINING

DIDATTICA A DISTANZA

Mappe geo-storiche per insegnare la storia globale

 

Una nuova sezione di questo sito è dedicata alle mappe geo-storiche, uno strumento utile e interattivo per accompagnare gli studenti nello studio della Global history.

L’insegnamento della Global history trova nelle mappe geo-storiche un potente strumento di aiuto. Per questo motivo il manuale “Una storia globale dell’umanità”, di prossima uscita e distribuzione gratuita attraverso il progetto Get up and goals!, contiene una serie di mappe pensate appositamente per mettere in pratica tale approccio educativo.

Alcune di queste mappe sono fin da ora disponibili in downolad gratuito su questo sito, dal momento che possono essere utilizzate anche come strumenti didattici autonomi. Ciascuna mappa è infatti accompagnata da proposte di utilizzo sia in classe che a casa.

Tra i temi trattati da queste mappe citiamo il rapporto tra umani e natura (con particolare attenzione ai cambiamenti climatici); l’organizzazione sociale e le diseguaglianze (internazionali e di genere); i processi migratori.

Come usare le mappe nella didattica

Le mappe possono essere sia utilizzate come base per un lavoro collettivo guidato dall’insegnante attraverso la LIM, sia proposte agli studenti come lavoro da svolgersi individualmente o in gruppi, anche attraverso la didattica a distanza. 

Singolarmente o usate in serie, possono fungere da introduzione a unità di apprendimento o come momento di conclusione delle stesse o ancora come approfondimento di loro parti specifiche.

Visita la nuova sezione e scarica gratuitamente le mappe

 

Vol 1 - L'ULTIMA GLACIAZIONE FAVORISCE LE MIGRAZIONI

 Attraverso l’illustrazione dell’ultima grande glaciazione e delle sue conseguenze, l’attività favorisce la presa di coscienza del ruolo della natura nella storia dell’umanità.

Vol 2 - L’IMPERO AZTECO E LA CIVILTÀ INCA

   Confrontando la situazione di Aztechi e Inca prima e dopo l’arrivo degli europei, l’attività favorisce la consapevolezza degli effetti del colonialismo sullo sviluppo dell’iniquità sociale e sulla trasformazione della natura.

Vol 2 - ALCUNE TRA LE MAGGIORI CITTÀ DEL MONDO ATTUALE E LA LORO POPOLAZIONE NEL 1200

Attraverso un confronto tra il 1200 e l’oggi, l’attività vuole favorire la consapevolezza che le sorti delle città dipendono dalle reti commerciali e culturali a cui sono collegate, che le reti cambiano nella storia, e che le più importanti non sono sempre state dominate dal mondo “nord occidentale”.

Al tempo stesso il lavoro didattico aiuta a inserire le dinamiche locali nelle scale geografiche più ampia (aumentando la capacità di gestire la transcalarità), a prendere atto delle discontinuità storiche e a sviluppare la capacità di decentrarsi, ossia di riconoscere l’importanza dovuta anche a soggetti diversi da quelli più vicini alla nostra cultura.

Vol 2 - ALCUNE TRA LE MAGGIORI CITTÀ DEL MONDO ATTUALE E LA LORO POPOLAZIONE NEL 1800

Attraverso un confronto tra il 1200, il 1800 e l’oggi, l’attività vuole favorire la consapevolezza che le sorti delle città dipendono dalle reti commerciali e culturali a cui sono collegate, che le reti cambiano nella storia, e che le più importanti non sono sempre state dominate dal mondo “nord occidentale”.
Al tempo stesso il lavoro didattico aiuta a inserire le dinamiche locali nelle scale geografiche più ampia (aumentando la capacità di gestire la transcalarità), a prendere atto delle discontinuità storiche e a sviluppare la capacità di decentrarsi, ossia di riconoscere l’importanza dovuta anche a soggetti diversi da quelli più vicini alla nostra cultura.

Vol 2 - LA COLONIZZAZIONE DELL’AFRICA

Mostrando la velocità e l’estensione delle conquiste europee in Africa, l’attività intende favorire la presa di coscienza della vastità dei territori coinvolti dalle imprese coloniali e la consapevolezza che il colonialismo ha avuto effetti molto importanti sullo sviluppodelle disuguaglianze.

Vol 2 - L’ESPANSIONE MONGOLA

L’attività invita sia a riflettere sulla presenza nella storia di imperi e di grandi personalità non appartenenti all’area “nord occidentale” del pianeta, sia a sviluppare la capacità di decentrarsi (intesa in questo caso come la capacità di considerare l’importanza storica di soggetti diversi da quelli più vicini alla nostra cultura di riferimento).

Vol 2 - IL TRATTATO DI SARAGOZZA E DI TORDESILLAS E L’IMPERO PORTOGHESE

Partendo dalla conquista spagnola e portoghese dell’America Latina, l’attività intende favorire la presa di coscienza della vastità dei territori coinvolti dalle conquiste coloniali e la consapevolezza che il colonialismo è stato un atto di forza che ha influenzato profondamente lo sviluppo delle disuguaglianze.

Vol 2 - LO SCAMBIO ECOLOGICO TRA VECCHIO E NUOVO MONDO

Esaminando gli alimenti, gli animali e le malattie che il mondo afro-euroasiatico e il mondo americano hanno cominciato a esportarsi reciprocamente dopo il 1492, l’attività stimola riflessioni sul peso che questi scambi hanno avuto per la nostra vita quotidiana.
Al tempo stesso sviluppa la capacità di cogliere le interrelazioni per spiegare la realtà storica e attuale.

Vol 2 - UN SISTEMA NON EGEMONICO

Il confronto tra i grandi imperi esistenti intorno al 1450 CE con quelli esistenti millecinquecento anni prima aiuta a sviluppare la capacità di cogliere le continuità e le discontinuità nella storia.

Vol 2 - I VIAGGI DI MARCO POLO, IBN BATTUTA E ZHENG HE E LE ESPLORAZIONI DEL XV E XVI SECOLO

La descrizione dei grandi viaggi compiuti da un africano, un europeo e un asiatico tra il 1200 e il 1400 ci fa capire che la connessione tra i continenti esisteva prima delle “grandi scoperte geografiche”. L’attività favorisce la capacità di confrontarsi con realtà diverse da quelle a cui si è abituati (decentramento).